come posizionarsi perfettamente per il ciclocross

La postura perfetta per il ciclocross

Ciclocross: qual è la postura perfetta per pedalare su una bici da ciclocross? E qual è l’abbigliamento adeguato? Scopri i nostri fondelli specifici e qualche segreto sulla corretta posizione

Ognuno di noi presenta caratteristiche fisiche differenti e uno stile di pedalata diverso, rendendo dunque difficile stabilire esattamente quale sia la posizione migliore da mantenere in sella. Consigliandovi di sottoporvi a un test biomeccanico per conoscere precisamente le vostre misure antropometriche, andiamo intanto a scoprire qualche segreto posturale per ottimizzare la pedalata su una bici da ciclocross.

La posizione di guida nel ciclocross

Il ciclocross prevede due necessità fondamentali: riuscire a esprimere la massima potenza e guidare al meglio un mezzo pronto all’imprevisto su terreni dalla scarsa aderenza. Per questi motivi, la sella va posizionata leggermente più in basso rispetto a una bici da strada poiché occorre essere ben centrati in modo da passare agilmente dalle ripide salite al controllo della bici nelle curve e in discesa su fango, ghiaia e sabbia. La differenza di altezza tra sella e manubrio è di circa 2-3 centimetri, fattore che comporta al contempo una grande sollecitazione all’area lombosacrale e una riduzione di carico sulla zona cervicale e sui muscoli del trapezio. Essendo quindi la posizione del corpo più rialzata, l’angolo presente fra busto e gambe è più ampio e conseguentemente il punto di pressione sul sellino risulta spostato un po’ più indietro, verso le ossa ischiatiche.

Inoltre, per evitare che lo sforzo intenso della gara causi spiacevoli dolori articolari, bisogna mantenere una postura morbida e rilassata. Infine è fondamentale ricordare come il manubrio sia più vicino, alto e a volte largo rispetto a quello di una bici da corsa e come i ciclocrossisti ne prediligano una presa alta a causa del terreno sconnesso.

Conclusioni
Seguendo queste linee guida, non aspettatevi di andare più forte dei campioni mondiali Wout Van Aert e Mathieu van der Poel, ma potrete comunque migliorare le vostre performance con buona probabilità. Da parte nostra, abbiamo creato i fondelli Cross Performance Men e Cross Performance Women, studiati appositamente per lo sforzo del ciclocrossista. Dalla strada ai sentieri e dall’asfalto al fango, Elastic Interface® protegge ogni ciclista.
Avendoli appena citati, non potevamo non concludere con un video dedicato a loro: voi vedete però di non imitarli!