Cura del fondello. Cosa fare e non fare per migliorarne la longevità

Prenderti cura del tuo fondello per tutta la sua vita è il modo migliore per assicurarti che stia facendo il suo lavoro nel fornire protezione e comfort durante la pedalata. Ciò aiuta anche a prolungare il tempo in cui potrai farci affidamento.

Tutto si riduce alla tua tecnica di lavaggio. Se eseguita correttamente, allungherà la vita del tuo fondello ed eviterà il proliferare di potenziali infezioni batteriche. Sebbene i lavaggi frequenti portino inevitabilmente all’usura, allo stesso tempo ne prolungheranno la durata di utilizzo. Di seguito abbiamo elencato 5 semplici modi da osservare per prenderti più cura del tuo fondello.

#1 NO ai lavaggi ad alta temperatura

In collaborazione con il professor Antonio Paoli del Dipartimento di Scienze Biomediche
dell’Università di Padova, i fondelli Elastic Interface® vengono testati in diverse condizioni di lavaggio, arrivando alla conclusione che la temperatura consigliata per il lavaggio in lavatrice sia di 30°C/86°F a ciclo delicato.

a

Inoltre, impiegando detersivi delicati senza candeggina, potrai eliminare i batteri anche a temperature più basse.

#2 NO a detersivi aggressivi o ammorbidenti

I detersivi possono danneggiare le fibre sintetiche e l’elastico intorno al girovita e alle cosce. Per quanto possibile, utilizzare detersivi neutri e non aggressivi. Evitare anche l’uso improprio di ammorbidenti, in quanto potrebbero rovinare le schiume.

Gli ammorbidenti ricoprono gli indumenti con una pellicola antimacchia che dona una sensazione di maggiore morbidezza, ostruendo le caratteristiche di traspirabilità delle fibre sintetiche e di lana.

#3 SÌ ai lavaggi subito dopo la pedalata

Ricordati di lavare i tuoi pantaloncini subito dopo la pedalata: quando pedali per lunghe ore indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, proprio come in qualsiasi altro sport, il tuo sudore viene assorbito dai pantaloncini. Ciò purtroppo lo rende un terreno fertile perfetto per germi e batteri vari.

Se hai pedalato nel fango o in condizioni climatiche estreme, è meglio lavare a mano il tuo fondello prima di metterlo in lavatrice. Questo può aiutare a garantire che resti pulito e privo di batteri.

Se invece lo stessi cambiando durante un viaggio, assicurati di asciugare il fondello usato. Non lasciarlo sporco poiché il sudore residuo danneggerà il capo.

#4 SÌ al lavaggio del pantaloncino capovolto

Capovolgi il tuo pantaloncino durante il lavaggio per evitare di avvolgerlo nella cesta nel caso in cui non riuscissi a lavarlo immediatamente dopo la pedalata.

g

Ciò impedirà anche la formazione di odori mentre quel lato più a contatto con la pelle e il sudore prende aria. Questo è pure lo stesso motivo per cui si consiglia di togliere il fondello subito dopo un giro.

#5 SÌ all’asciugatura naturale

Piuttosto che utilizzare l’asciugatrice, è meglio stendere ad asciugare qualsiasi capo da ciclismo in tessuto. Tuttavia, se sei di fretta e hai bisogno di un’opzione più veloce, usa l’asciugatrice a calore basso o nullo.

Mentre il tuo fondello è una protezione eccellente sulla bici, il suo tessuto leggero e tecnico può essere facilmente rovinato durante il processo di lavaggio se non stai attento. Ma prendendo qualche precauzione in più, potrà durare più a lungo.

Per migliorare la longevità dei tuoi fondelli, o di qualsiasi altro capo di abbigliamento da ciclismo, mantienili al massimo delle prestazioni seguendo queste ottime pratiche.

Video: (1017) Elastic Interface chamois care – YouTube