Lunghe distanze in bicicletta: Randonnées

Il Randonneuring è una specialità ciclistica nata nel Regno Unito sotto il nome di Audax e consiste in delle gare in cui i partecipanti percorrono dai 200 chilometri in su con l’unico scopo di completare la corsa nel tempo massimo stabilito, sono ammessi sia uomini che donne di tutte le età purché maggiorenni, un’altra denominazione dell’evento è “brevetto”.

Le regole del “Brevetto”

Le corse in questione sono organizzate e regolate dall’Audax Club Parisien che coordina il movimento con altre compagnie territoriali. In corsa vi sono alcune restrizioni, i corridori passano attraverso dei checkpoint sparsi lungo il percorso in cui dovranno esibire il proprio “brevetto” che dovrà essere obbligatoriamente timbrato in ogni passaggio (circa ogni dieci chilometri) e controllato al termine della gara. I ciclisti devono inoltre rispettare i limiti minimi e massimi di velocità, e possono, se vogliono, fermarsi per mangiare e riposarsi. Non esistono macchine neutre di supporto, tutti dovranno essere autosufficienti portando con sé tutto ciò che serve in corsa e al termine della competizione. Sono ammessi tutti i tipi di bicicletta a spinta muscolare, purchè non superino il metro di larghezza.
lunghe distanze elastic interface Randonneuring

Eventi mondiali in scenari unici

Le gare sono sparse per tutto il pianeta, e anche se la specialità è nata in Europa, troviamo numerose corse anche nelle Americhe, in Africa e in Asia. Le competizioni più famose sono la Parigi-Brest-Parigi, la Londra-Edimburgo-Londra e la Boston-Montreal-Boston quasi tutte tra i 1200 e i 1400 chilometri. La corsa francese è sicuramente la più conosciuta, anche perché l’essere nata nel 1891 la rende la competizione ciclistica su lunga distanza più antica della storia.
Tra le corse italiane che superano i 1200 km anche la 1001 miglia e la Sicilia no-stop, la prima ha la particolarità di essere la Randonèè più lunga ed estrema d’Europa grazie ai suoi interminabili saliscendi.

Il fondello, importante per la salute

Le tante ore in sella nei percorsi di tutto il mondo devono essere accompagnate da componenti di prima qualità, tra questi uno dei più importanti è il fondello. La giusta postura, la comodità e il movimento corretto della pedalata sono elementi da non sottovalutare in questo genere di competizioni, non prenderli in considerazione può essere molto dannoso per la salute di chi si cimenta con il Randonneuring, è per questo che Elastic Interface ® lavora tanto sui materiali, per avere prestazioni eccellenti al pari di un tanto grande interesse alla sicurezza dei corridori.
ciclista durante randonee elastic interface

Courage and preparation

Così come per l’ultracycling anche i randonneur devono essere ben preparati alla competizione. Il valore di queste imprese è dato dall’impegno che vi è prima, durante e dopo la corsa, con una preparazione minuziosa sia fisica che mentale per lottare contro i propri limiti e il tempo che scorre; sono sfide che aiutano a crescere, a porsi sempre nuovi obiettivi per raggiungerli e superarli.