SOSTENIBILITÀ

In bici assieme verso un mondo migliore

Il ciclismo, oltre che uno sport e una passione, è sempre più sinonimo di sostenibilità e rispetto ambientale.

Conciliare crescita e innovazione con una più equa distribuzione delle risorse e un attento utilizzo delle materie prime a nostra disposizione, è una delle prerogative alle quali noi di Elastic Interface® non vogliamo rinunciare.

La nostra strategia sostenibile

Elastic Interface® ha da tempo iniziato un accurato studio dei materiali, dei processi e delle tecniche produttive per razionalizzare l’uso di risorse energetiche, dall’acqua all’elettricità, diminuendo significativamente gli scarti e l’emissione di sostanze inquinanti.

Il percorso di responsabilità intrapreso da EIT punta alla realizzazione di un prodotto di alta qualità, duraturo e con una costante riduzione dell’impatto ambientale.

reduce reuse recycle e energy recovery on elastic interface process

Le garanzie per una sostenibilità certificata

Tutti i prodotti Elastic Interface® sono certificati Oeko-Tex® Standard 100. Si tratta dell’etichetta che definisce i piú severi requisiti umano-ecologici, garantendo la sicurezza dei prodotti a contatto con la pelle. La garanzia BLUESIGN® dei nostri tessuti, testimonia l’impegno nell’utilizzo di risorse pulite e di processi produttivi sicuri, assicurandoci che tutti i materiali non sostenibili vengano eliminati ancor prima di entrare nella filiera produttiva.

Per voi e per le generazioni che verranno ci impegniamo a produrre fondelli da ciclismo di altissima qualità, affinché tutti possano continuare a godere di quella magia che solo la bicicletta sa regalare.
Consulta la nostra Politica per la Qualità e l’Ambiente

Tessuti Eco

Eco Performance Fabric è l’applicazione della filosofia ecosostenibile nei prodotti Elastic Interface®. Composto da poliammide ed elastomero riciclati pre-consumer, Eco Performance Fabric è un tessuto elastico e indemagliabile, la cui produzione consente diminuire la produzione di scarti e di ridurre l’emissione di CO2 del 53%. Il processo di produzione dell’Eco Performance Fabric è inoltre certificato SCS Recycled Content Standard.

Sustainable-cytech-elasticinterface

Il programma di sostenibilità

Road to Sustainability è il programma sostenibilità di Elastic Interface® ed è stato lanciato nel 2017 con l’adozione del programma 3R. In un’ottica di più consapevolezza e rispetto nei confronti dell’ambiente in cui operiamo, abbiamo deciso di impegnarci concretamente per ridurre la nostra impronta ecologica.

Il primo passo su questa strada è stato la scelta dell’energia verde. Greener, il nostro nuovo fornitore di energia, utilizza solamente fonti rinnovabili per soddisfare il fabbisogno energetico dei suoi clienti.
In seguito, è stato lanciato l’ECO Performance Fabric, tessuto composto da poliammide ed elastane riciclati pre-consumer; nei tessuti con poliestere, invece, anche questa fibra è riciclata post-consumer. A seguito della presentazione sul mercato di questo tessuto innovativo, Elastic Interface® ha deciso di sviluppare l’intera gamma tessuti EIT in versione ECO.
Nel 2018, Elastic Interface® ha cominciato anche ad interrogarsi su un uso più consapevole della carta e del cartone, analizzando le abitudini aziendali e cercando soluzioni alternative. Tra le tante, un nuovo gestionale ci ha permesso informatizzare alcuni processi, riducendo il consumo di carta stampata; anche il cartone utilizzato nell’imballaggio è stato rivisto con la scelta del cartone riciclato.
Con più di 80 fondelli a catalogo, poi, anche il catalogo prodotti richiedeva un impiego considerevole di carta; per questo, nel 2018 Elastic Interface® ha realizzato il catalogo prodotti solo in versione elettronica.

Sempre nel 2018, il grande traguardo è stato l’ottenimento della certificazione ISO 14001, che va ad aggiungersi alla storica ISO 9001. Elastic Interface® è il primo produttore di fondelli ad aver ottenuto la ISO 14001, certificazione che sta a garanzia del processo aziendale di gestione del proprio impatto ambientale.

Come ogni attività produttiva, anche Elastic Interface® ha i propri scarti di produzione. La differenza, rispetto ad altri processi produttivi, sta nella scelta del tipo di produzione e gestione delle materie prime.
Elastic Interface® sceglie di tagliare le proprie imbottiture, invece di scavarle partendo da grandi lotti; in questo modo, riusciamo a ridurre del 40% la produzione di scarti.
Per la gestione dello scarto in post-produzione, abbiamo iniziato il programma di riciclo delle schiume: i nostri sfridi vengono affidati ad un’azienda che si occupa della raccolta di scarti di produzione per dar loro nuova vita. Qui le schiume vengono trasformate in materiali per l’isolamento termico e acustico di case.

Gli ultimi passi sono stati, infine, l’acquisto di nuovi mezzi di trasporto e l’ottimizzazione degli spostamenti tra la produzione e il nostro magazzino. Ciò ci ha permesso di ridurre inquinamento ed emissioni di CO2.